Quarant’anni: quando per l’uomo è importante fare il “check up”
Prevenzione

Quarant’anni: quando per l’uomo è importante fare il “check up”

 

Indipendentemente da come ci si senta, il nostro corpo, compiuti i 40 anni, necessita di maggiori attenzioni. E questo vale soprattutto per l’uomo, che rispetto alla donna è meno portato a prendersi cura di sé, ovvero a prendere in considerazione segnali anche meno importanti che il suo corpo gli invia.

Ecco perché diventa necessario sottoporsi a esami periodici, per valutare lo stato di salute e soprattutto per prevenire l’insorgenza di patologie. Oggi infatti sappiamo che il nostro corpo subisce le continue sollecitazioni di uno stile di vita intenso e stressante come mai prima nella storia umana. Un check-up, che in lingua inglese significa controllo, è il modo migliore per prendersi cura di sé: consente infatti di valutare, in un unico momento, lo stato di salute sia a scopo preventivo, sia per monitorare eventuali patologie già note.

 

Appuntamento fisso

La salute dell’uomo, dall’adolescenza alla senilità, è scandita da appuntamenti fissi con la prevenzione. Stare bene inizia con il corretto stile di vita: il non fumare innanzitutto, fare sport, mangiare sano e allontanare quanto più possibile lo stress. Nelle diverse fasi della vita, alcune patologie però possono riguardarlo più da vicino: ipertensione, infarto e ictus, problemi di prostata e tumore al colon, infertilità, calvizie. L’uomo deve imparare a controllare regolarmente il proprio stato di salute, a non credersi infallibile e progettare, passo dopo passo, un percorso che lo renda un uomo sano innanzitutto, per essere anche appagato negli affetti e soddisfatto nella vita professionale.

 

Che cos’è un check-up

È un controllo periodico che un soggetto in buone condizioni di salute effettua allo scopo di individuare l’eventuale insorgere di una malattia per:

 

  • conoscere i fattori di rischio ed eliminarli con un corretto comportamento
  • individuare un eventuale disturbo prima che possa diventare un problema
  • curare presto e meglio

 

Quando farlo

Il miglior momento per programmare un check-up completo è quando ci si sente bene e si desidera mantenere a lungo uno stato di benessere. È consigliato annualmente per tenere sempre monitorato il proprio stato di salute. Ecco una lista di esami consigliati e la frequenza ideale.

 

Dopo i 40 anni:

  • Ogni due anni, analisi del sangue con emocromo per controllare che tutto funzioni bene nel fegato e nei reni e per misurare i livelli di colesterolo, glicemia e trigliceridi nonché quelli di emoglobina ed ematocrito
  • Con la stessa frequenza, analisi delle urine per individuare eventuali stati infiammatori di reni e vie urinarie
  • Almeno tre volte all’anno misurazione delle pressione arteriosa (basta andare in farmacia), fondamentale per diagnosticare o prevenire l’ipertensione
  • Almeno una volta all’anno elettrocardiogramma per valutare il buon funzionamento del cuore
  • Ogni tre anni (ogni due dopo i 50), visita oculistica per constatare lo stato della vista e l’eventuale rischio di insorgenza di patologie come il glaucoma, la degenerazione maculare senile e la cataratta
  • Vista odontoiatrica ogni anno per verificare lo stato di denti e gengive; con l’occasione è bene effettuare anche l’ablazione del tartaro (l’ideale sarebbe farla ogni 6 mesi)

 

Dopo i 50 anni:

  • Ecodoppler ogni due anni per verificare che carotidi e arterie siano libere da pericolose incrostazioni (aterosclerosi). In presenza di fattori di rischio come fumo, diabete, ipertensione, ipercolesterolemia la frequenza aumenta
  • Ogni due anni, screening oncologico e colonscopia per individuare sangue occulto fecale, per prevenire o diagnosticare precocemente il cancro al colon retto

 

Dopo i 60 anni

  • Visita otorinolaringoiatra ogni 12 mesi per diagnosticare in tempo i cali di udito
  • Ecodoppler ogni due anni per verificare che carotidi e arterie siano libere da pericolose incrostazioni (aterosclerosi). In presenza di fattori di rischio come fumo, diabete, ipertensione, ipercolesterolemia la frequenza aumenta

 

Scritto da:Newsroom

La newsroom di AXA Italia è una vera e propria startup interna gestita da collaboratori e da giornalisti professionisti.

Quanto ti è stato utile il post?  
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

Servizi per tutti

Valuta i tuoi sintomi

Scrivi in chat i tuoi sintomi. Grazie all'intelligenza artificiale di Mediktor otterrai un report con le possibili cause e tanti consigli utili.

Trova le strutture

Ricerca le migliori strutture sanitarie per le prestazioni di tuo interesse secondo il Ministero della Salute. Scopri anche le strutture proprietarie AXA.

Ascolta i migliori specialisti

Scopri i webinar AXA Health Talk per rimanere aggiornato sui temi più importanti per la tua salute.

Lo sapevi che…

Oltre 12 milioni di persone hanno rinunciato alle cure del Servizio Sanitario Nazionale per via delle lunghe liste d’attesa

Quando hai bisogno di prestazioni mediche o di un consulto medico solitamente a chi ti rivolgi?

Loading ... Loading ...

Le soluzioni per diventare cliente AXA

Assistenza 360

Modulo di Protezione Salute acquistabile singolarmente. Include consulti medici 24/7, tariffe agevolate, consegna farmaci a casa, fino a 2500€ per la copertura di spese di assistenza domiciliare e molte altre prestazioni, valide anche all’estero. Tutto a meno di 7€ al mese!

Protezione Salute

Check up gratuito, rimborso delle spese per visite e interventi in un network di strutture convenzionate, assistenza medica 24/7 e tanto altro ancora. Scegli una polizza completa e altamente personalizzabile per proteggere te e i tuoi cari.

Protezione Su Misura

Sei un lavoratore autonomo, dipendente, una casalinga o un pensionato? Puoi proteggere il tuo tenore di vita con un’assicurazione che ti tuteli in caso di infortunio, malattia e perdita d’impiego. Scegli il tuo profilo e scopri una proposta su misura per te.