logo_post_protetto
logo_laterale

Scegliere l’auto più adatta a un neopatentato

Scegliere l’auto più adatta a un neopatentato

Tuo figlio ha preso la patente. E ora?

Quando figli e nipoti diventano “grandi” arrivano ad ottenere la tanto agognata patente. E’ un momento importante, ma anche difficile, perché è il giorno in cui diventa necessario decidere insieme a loro quale auto scegliere. Non è sempre facile infatti orientarsi fra gli obblighi normativi a cui sono sottoposti i neopatentati e i tanti modelli offerti dai diversi costruttori. In questo post vi daremo qualche consiglio per aiutarvi a chiarivi le idee.

 

Le regole e i limiti per i neopatentati

Dall’ormai lontano 2011, il codice della strada prevede alcune limitazioni per chi ha preso la patente da meno di tre anni; fra cui il divieto assoluto di assumere bevande alcoliche e mettersi alla guida (il tasso alcolemico nel sangue deve essere zero, contrariamente al tetto di 0,5 g/l degli altri guidatori) e dei limiti di velocità più restrittivi sulle strade statali (90 km/h) e autostrade (100 km/h). Inoltre, le auto dei neopatentati, per il loro primo anno di guida, non possono avere più di 70 Kw che equivalgono a 95 Cavalli, e un rapporto fra peso e potenza di 55 KW (75cv) per tonnellata. Potete capire se l’auto a cui state pensando rientra in questi limiti consultando il sito del Ministero dell’Interno il portale dell’Automobilista, oppure i listini online dedicati come quello di Quattroruote.

 

Margini di sicurezza

La prima caratteristica di cui vorrete tenere conto nella vostra scelta è la sicurezza dell’auto. E’ importantissimo scegliere un’automobile che sia il più possibile vicina ai più elevati standard di sviluppo tecnologico disponibili sul mercato in questo ambito, in modo che i vostri cari possano affrontare le strade con la massima tranquillità. Oggi tutti i costruttori automobilistici fanno grandi investimenti per rendere il più sicure possibili le loro auto: dai materiali con cui vengono costruite le vetture, sempre più resistenti e capaci di deformarsi in modo da proteggere gli occupanti anche in caso di incidente, a tutti i dispositivi elettronici per controllare e prevenire situazioni pericolose. Un buon modo per capire quanto effettivamente l’auto che state considerando è sicura è quello di visitare il sito di Euro NCAP, un ente completamente indipendente che sottopone test alla maggior parte dei veicoli sul mercato, assegnando poi un punteggio che va da 1 a 5 stelle. Queste valutazioni vengono aggiornate ogni anno e i criteri sono sempre più severi, quindi un’auto con un punteggio di 4 o 5 stelle può essere considerata decisamente sicura.

 

Manutenzione: semplice ed economica

Un guidatore alle prime armi potrebbe incappare in piccoli guai come il classico danno al paraurti o agli specchietti uscendo da un cancello, per questo è importante considerare un’auto con dei costi di riparazione abbordabili in modo da poter rimediare a piccoli guai senza pesare troppo sul portafoglio. Per la stessa ragione è meglio orientarsi verso modelli la cui manutenzione ordinaria non richieda spese eccessive così da evitare brutte sorprese ai primi controlli periodici. Solitamente le vetture di marchi a grande diffusione hanno dei costi di gestione più contenuti e una più facile ed economica reperibilità dei pezzi di ricambio, per avere un’idea più concreta in questo ambito una buona idea è chiedere informazioni al vostro meccanico di fiducia.

 

L’assicurazione giusta

Insieme all’acquisto di una nuova auto è importante scegliere la polizza più adatta per un neopatentato. Prima di tutto, come guidatore inesperto e quindi con probabilità mediamente più alte di incorrere in un sinistro, ovvero un incidente, un neopatentato sarà inserito dalla compagnia assicuratrice in una classe di merito molto alta che solitamente comporta anche il pagamento di un premio elevato. Per mitigare questo problema all’acquisto dell’auto è possibile richiedere che il neopatentato ”erediti” la classe di merito più favorevole di un familiare attraverso la legge Bersani. Il secondo aspetto da considerare è quello delle coperture e dei massimali offerti, insieme alla possibilità di installare un dispositivo satellitare che oltre a permettere una rapida attivazione dei soccorsi e localizzazione del veicolo in caso di necessità, può offrire ai neopatentati uno sconto se hanno uno stile di guida prudente.

 

Scritto da:Newsroom

La newsroom di AXA Italia è una vera e propria startup interna gestita da collaboratori e da giornalisti professionisti.