Prevenzione tumore al seno: dalla palpazione agli screening, che cosa sapere
Prevenzione

Prevenzione tumore al seno: dalla palpazione agli screening, che cosa sapere

Ancora oggi la prevenzione è lo strumento più efficace e completo nella lotta al tumore al seno. Dalla palpazione agli screening, è importante conoscere tutti gli step per tutelare la propria salute e prendersi cura del proprio corpo.

Ancora oggi, il tumore al seno è la forma di cancro più diffusa tra la popolazione femminile. L’incidenza è notevole: un tumore maligno ogni 3 è un tumore mammario. 

La prevenzione resta la principale arma in possesso delle donne per tenere sotto controllo il proprio corpo e per poter giungere ad una diagnosi precoce, spesso unica vera garanzia di una guarigione completa.

Con il crescere dell’attenzione alla prevenzione del tumore al seno, sta infatti diminuendo in maniera importante il numero dei decessi legati a questa patologia.

Si tratta sicuramente di un ottimo segnale: la prevenzione, unitamente ad una diagnosi oncologica precoce, permettono non solo di prevenire il tumore, ma anche di individuarlo in uno stadio iniziale, ovvero in un momento in cui le possibilità di guarigione della paziente sono decisamente maggiori. Screening, controlli regolari e uno stile di vita sano possono davvero salvare la vita. 

E questo è proprio il momento giusto per riflettere su questa tematica: il mese di Ottobre, infatti, è ormai da diversi anni dedicato alla prevenzione del tumore al seno. 

L’ Ottobre Rosa è un’iniziativa patrocinata da Lilt for Women che coinvolge numerose associazioni, Onlus e strutture ospedaliere dei nostri territori: durante il mese di Ottobre tutte le donne sono invitate a sottoporsi a un controllo del seno. A loro a disposizione, in tutte le città d’Italia, vengono organizzate visite senologiche e screening gratuiti, oltre che un’attività di informazione e sensibilizzazione su tutti gli aspetti della prevenzione.

Un intero mese per sottolineare l’importanza delle prevenzione nella lotta contro il tumore al seno e per fare passi avanti contro questo forma tumorale così diffusa e ancora così devastante. 

Gli step della prevenzione contro il tumore al seno

Quando si parla di prevenzione, è bene comprendere che rientrano sotto lo stesso termine esami diagnostici molto diversi, tra cui:

  • Mammografia
  • Ecografia
  • Visita Senologica
  • Autopalpazione
  • Test genetici

La mammografia permette una diagnosi precoce del tumore al seno ed è oggi il metodo più affidabile e diffuso. 

I programmi nazionali di screening riducono il rischio di ammalarsi e di sviluppare la patologia in maniera grave. Oggi, il protocollo prevede una mammografia ogni 2 anni per tutte le donne tra i 50 e i 69 anni, ma molte Regioni stanno già sperimentando una soglia più ampia coinvolgendo le donne tra i 45 e i 74 anni o anche prevedendo degli screening annuali almeno nelle fasce d’età più giovani, dai 45 ai 49 anni.

La mammografia solitamente non è indicata prima dei 40 anni. L’esame diagnostico più indicato per un seno giovane è infatti l’ecografia mammaria, che permette di identificare eventuali noduli e nuove formazioni.

Sempre all’interno delle regole della corretta prevenzione per il tumore al seno, c’è la visita senologica annuale, necessaria ad ogni età e durante ogni periodo della vita della donna.

Oltre lo screening annuale o biennale, è poi possibile ricorrere all’autopalpazione del seno, una semplice tecnica da effettuare una volta al mese che permette alla donna di monitorare il proprio seno e di identificare eventuali cambiamenti. L’autopalpazione naturalmente non può sostituire gli esami diagnostici di cui abbiamo parlato in precedenza, ma è già una prima buona abitudine da acquisire per prendersi cura della propria salute. 

Ai soggetti a rischio di tumore al seno, per storia familiare o clinica, lo specialista può consigliare dei test genetici in grado di individuare una naturale predisposizione dell’organismo ad ammalarsi. In caso di esito positivo, è possibile incrementare le misure di controllo con l’ausilio della risonanza magnetica oppure, nei casi più gravi, ricorrendo a una mastectomia preventiva con la rimozione chirurgica del seno.

Uno stile di vita sano è importante, ma non basta

Quando si parla di tumore al seno, la prevenzione è davvero essenziale. Tra le buone regole della prevenzione c’è sicuramente anche quella di adottare uno stile di vita sano, che implica prendersi cura del proprio corpo nella vita di ogni giorno, organizzando la propria quotidianità in modo equilibrato e consapevole, in particolare prestando attenzione all’alimentazione e praticando movimento e/o attività fisica. 

Uno stile di vita sano è di grande importanza per prevenire numerose patologie tra le quali il tumore al seno. 

Ecco alcuni consigli:

  • No al fumo
  • No all’alcol
  • Attività fisica moderata
  • Alimentazione sana e bilanciata.

La nostra salute beneficia ad esempio di una semplice camminata di 30 minuti a passo leggero ogni giorno.

Allo stesso modo, decidere di tenere sotto controllo il proprio peso e curare la propria alimentazione, limitando alcol e grassi e prediligendo cibi di stagione e tanta frutta e verdura, sono abitudini che contribuiscono significativamente a migliorare lo stato della nostra salute. 

Nello specifico, esistono alcuni cibi che vantano proprio delle attività anti tumorali e che possono contribuire a prevenire il tumore al seno, tra cui:

  • Cavolo
  • Cavolfiore
  • Broccolo
  • Verza
  • Legumi
  • Pomodori
  • Pesce azzurro
  • Olio di oliva
  • Semi di lino

Anche la scelta di allattare il proprio figlio riduce il rischio di tumore al seno. L’allattamento materno infatti aiuta le cellule del seno a diventare più resistenti e forti dagli attacchi di questa patologia. 

Insomma, uno stile di vita sano è dunque senza dubbio un importante alleato femminile nella prevenzione del tumore al seno, ma è bene ricordare sempre che purtroppo non è sufficiente a garantire il nostro benessere. 

I fattori che possono contribuire all’insorgenza di un tumore al seno sono infatti tanti e diversi, da quelli genetici a quelli ambientali.

Ecco perché anche adottando tante buone abitudini e un’alimentazione sana e bilanciata è indispensabile non trascurare mai il consulto con degli specialisti e i relativi esami diagnostici. 

Le scelte di tutti i giorni aiutano il nostro percorso verso la prevenzione, ma solo degli screening regolari e la supervisione di medici specialisti possono tenere davvero sotto controllo la salute del seno.

In collaborazione con pazienti.it

Fonti:

www.airc.it
www.salute.gov.it/portale/tumori
www.ieo.it
www.lilt.it

Il Gruppo AXA Italia non risponde dei contenuti degli articoli pubblicati

Quanto ti è stato utile il post?  
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

Scritto da: Newsroom a

Condividi:

Servizi per tutti

Valuta i tuoi sintomi

Scrivi in chat i tuoi sintomi. Grazie all'intelligenza artificiale di Mediktor otterrai un report con le possibili cause e tanti consigli utili.

Trova le strutture

Ricerca le migliori strutture sanitarie per le prestazioni di tuo interesse secondo il Ministero della Salute. Scopri anche le strutture proprietarie AXA.

Ascolta i migliori specialisti

Scopri i webinar AXA Health Talk per rimanere aggiornato sui temi più importanti per la tua salute.

Le soluzioni per diventare cliente AXA

Assistenza 360

Modulo di Protezione Salute acquistabile singolarmente. Include consulti medici 24/7, tariffe agevolate, consegna farmaci a casa, fino a 2500€ per la copertura di spese di assistenza domiciliare e molte altre prestazioni, valide anche all’estero. Tutto a meno di 7€ al mese!

Protezione Salute

Check up gratuito, rimborso delle spese per visite e interventi in un network di strutture convenzionate, assistenza medica 24/7 e tanto altro ancora. Scegli una polizza completa e altamente personalizzabile per proteggere te e i tuoi cari.

Protezione Su Misura

Sei un lavoratore autonomo, dipendente, una casalinga o un pensionato? Puoi proteggere il tuo tenore di vita con un’assicurazione che ti tuteli in caso di infortunio, malattia e perdita d’impiego. Scegli il tuo profilo e scopri una proposta su misura per te.