logo_post_protetto
logo_laterale

Partenze Intelligenti e Sicure

Partenze Intelligenti e Sicure

Quest’anno molti trascorreranno i lunghi ponti di Natale, Capodanno e dell’Epifania lontano dalla famiglia. Si stima che tra il 24 Dicembre e il 6 Gennaio 15 milioni di italiani si metteranno in viaggio, il 26% verso località sciistiche. Per evitare che i giorni di relax tanto attesi si trasformino in un incubo, è importante progettare il viaggio per tempo, soprattutto se ci si sposta in macchina. Infatti, se in generale è sempre consigliabile controllare la vettura prima di un viaggio, nella stagione invernale, durante la quale la nostra auto è chiamata a funzionare in condizioni più gravose rispetto agli altri periodi dell’anno, diventa un obbligo per affrontare il viaggio in tutta sicurezza.

Vediamo nel dettaglio a cosa dobbiamo prestare particolare attenzione:

Antigelo

Ricordatevi di aggiungere l’antigelo sia nel liquido refrigerante per il radiatore, sia nel liquido lavavetri. Inoltre, portate con voi anche l’additivo per il carburante. In alternativa, una volta arrivati a destinazione, ricordatevi di fare rifornimento con carburante locale, naturalmente adatto a funzionare anche a basse temperature.

Aria Condizionata

Può sembrare assurdo, ma utilizzare l’aria condizionata nei mesi invernali può essere utile per eliminare l’umidità all’interno dell’abitacolo e quindi per prevenire l’appannarsi dei vetri. Questo non significa che dobbiamo trascorrere tutto il viaggio a temperature polari: sarà sufficiente regolare il termostato sulla temperatura desiderata per un viaggio confortevole e sicuro.

Batteria

Avete mai fatto caso che la batteria dei vostri smartphone, quando la temperatura si abbassa dura molto meno? La stessa cosa succede anche con la batteria della vostra auto che, se viene lasciata parcheggiata per lungo tempo al freddo, potrebbe far fatica a ripartire. Ecco perché è consigliabile portare con se i cavi per la ricarica e un piccolo booster per non trovarsi impreparati in caso di ko della batteria. Inoltre, è buona norma accendere la macchina con i fari spenti e spegnere le luci prima di spegnere la macchina. In questo modo non solo allungheremo la vita della batteria della nostra auto, ma faciliteremo l’avvio anche in condizioni avverse.

Carrozzeria

Il sale che viene sparso sulle strade d’inverno è un ottimo alleato per la nostra sicurezza ma un nemico per la salute della carrozzeria della nostra auto. Per evitare danni e corrosioni, dopo aver lavato l’auto, stendete un velo di cera su tutta la carrozzeria per proteggerla e poi, una volta tornati dal vostro viaggio, ricordatevi di lavarla per spazzare via tutti i residui di sale.

Luci

Sembra scontato ma è importante controllare che tutti i proiettori funzionino a dovere. Le strade di montagna non sono illuminate come quelle cittadine e, ritrovarsi senza un faro, oltre a rendervi passibili di contravvenzione, potrebbe essere molto pericoloso per voi e per gli altri. Ecco perché è bene tenere con se una scorta di lampadine di ricambio.

Pneumatici

Ormai molte auto sono dotate dei cosiddetti pneumatici quattro stagioni ma, in caso contrario, ricordatevi che per circolare in sicurezza e nel rispetto del codice della strada, dal 15 novembre al 15 aprile dovete utilizzare gli pneumatici invernali, che si riconoscono dalla dicitura “M+S” sulla spalla, o avere le catene da neve a bordo. Tutto questo però non basta: per affrontare un viaggio in sicurezza è molto importante controllarne le condizioni degli pneumatici: lo spessore del battistrada non deve essere al di sotto i 4 mm; la differenza di spessore fra ruote anteriori e posteriori non deve essere mai inferiore a 2 mm, e il consumo deve essere quanto più omogeneo possibile, senza tagli né screpolature.

Tergicristalli

Le spazzole dei vostri tergicristalli per funzionare bene devono essere integre e non sfilacciate o consumate. Controllarle e sostituirle è un gioco da ragazzi! Inoltre, quando parcheggiate la vostra auto all’aperto, soprattutto in località dove la temperatura scende sotto zero, ricordatevi di tenere i tergicristalli sollevati dal parabrezza: in questo modo non si attaccheranno al vetro rovinandosi o rompendosi.

Fonte: Osservatorio ASTOI Confindustria Viaggi