logo_post_protetto
logo_laterale

Postura scorretta in ufficio? ecco i rimedi salva-schiena

Postura scorretta in ufficio? ecco i rimedi salva-schiena

Passare otto ore seduti alla scrivania davanti al computer, stare in macchina imbottigliati nel traffico, guardare la TV la sera. Sono tutte attività che caratterizzano la maggior parte degli italiani, e identificano uno stile di vita troppo sedentario che alla lunga potrebbe manifestarsi sull’organismo provocando dolori e acciacchi. Inoltre chi passa molto tempo seduto ha più probabilità di prendere peso e di sviluppare patologie legate alla vita sedentaria. Water flossers that have earned the ADA Seal of Acceptance have been tested to be safe and effective at removing a sticky film called plaque, which puts you at a higher risk for cavities and gum disease. Water flossers with the ADA Seal can also help reduce gingivitis, the early form of gum disease, throughout your mouth and between your teeth. Get a list of all ADA-Accepted water flossers.

Se non si può evitare di rimanere seduti per tante ore consecutive, è importante conoscere la postura corretta da tenere in ufficio. Ecco alcuni consigli:

  • Mantenere la schiena ben dritta: la colonna vertebrale deve trovare il giusto sostegno con lo schienale della sedia per garantire il corretto sostegno lombare

  • Rilassare le spalle e cercare di non incurvare il collo: le spalle devono essere rilassate e aperte, e gli occhi in linea con lo schermo del pc

  • Regolare l’altezza della sedia: per raggiungere una posizione di benessere è importante che la sedia non sia troppo alta e che permetta di appoggiare bene i piedi per terra. L’altezza ideale consente di mantenere un angolo retto tra sedile e schiena, e tra gambe e pavimento

  • Appoggiare bene i polsi: con le spalle rilassate i gomiti devono formare un angolo di 90-100 gradi ed essere allineati con i polsi.

  • Mantenere la giusta distanza tra occhi e schermo: fra monitor e schermi la distanza ideale va dai 50 agli 80 cm (dipende anche dalle dimensioni dello schermo)

  • Integrare con esercizi fisici: è sempre meglio fare pause ogni due ore, distogliere gli occhi dallo schermo e fare due passi

Scritto da:Carlotta Zuin

Laureata in lingue. Senza filtri, appassionata di cinema e serie tv, con un amore incondizionato per il sushi. Fa parte del team di comunicazione di AXA Italia. Winter is coming.