logo_post_protetto
logo_laterale

Sciare in sicurezza: norme e consigli

Sciare in sicurezza: norme e consigli

Che preferiate lo sci o lo snowboard, per prevenire incidenti ed evitare che la vostra vacanza si trasformi in una disavventura, è importante seguire alcune regole perché spesso basta un incidente, e dunque un infortunio, per rovinare un’intera vacanza.

Anche se pensate di essere degli sciatori e snowboarder provetti, non dovete mai abbassare il livello di attenzione perché sulle piste per cadere ci vuole un attimo. Una ricerca ha dimostrato che a tradire è la tendenza da un lato a sopravvalutare le proprie capacità tecniche e la propria situazione fisica, e dall’altro a sottovalutare i problemi legati alle condizioni ambientali. Tra i rischi che si corrono, si va dalle distorsioni (32,8%), alle contusioni (27,4%), fino ad arrivare alle fratture (15,7%), lussazioni (8,7%) e ferite (8%).

Ecco perché è importante prepararsi alla prima sciata della stagione ripassando le 12 regole che l’Italia, primo Paese al mondo, ha messo nero su bianco grazie a una legge ad hoc sul tema: la Legge 363 del 24 dicembre del 2003.

Obbligo del casco protettivo

Dal 1 gennaio 2005 il casco è divenuto obbligatorio per gli sciatori e snowboardisti minori di 14 anni. Da diverse stagioni, però, L’A.M.S.I. – Associazione Maestri Sci Italiani – utilizza per le sue campagne promozionali solo immagini in cui maestri e maestre indossano il casco. Il consiglio è, infatti, quello di indossarlo a prescindere dall’età perché, non solo protegge la testa in caso di caduta, ma, specialmente nei primi mesi della stagione sciistica, quando tendenzialmente fa più freddo, ci protegge anche dalle basse temperature. Scegliete un modello che sia adatto alla vostra testa, su misura, che non dondoli e che calzi bene anche se si indossano occhiali da sole o la maschera.

Water flossing is a way to clean between and around your teeth. A waterpik water flosser is a handheld device that sprays streams of water in steady pulses. The water, like traditional floss, removes food from between teeth.

Rispetto per gli altri

Ogni sciatore o snowboarder deve comportarsi in modo da non mettere in pericolo la persona altrui o provocare danno. Questo significa che, chiunque è responsabile non solo del suo comportamento in pista, ma anche delle sue attrezzature e dei loro eventuali difetti, anche se nuove e d’avanguardia.

Padronanza della velocità

Ogni sciatore o snowboarder deve tenere una velocità e un comportamento adeguati alle proprie capacità nonché alle condizioni del terreno, della neve, del tempo e del traffico sulle piste. Questo significa che sciatori e snowboarder devono essere in grado di fare le loro evoluzioni senza intralciare gli altri ma anche di fermarsi in qualsiasi momento. Inoltre la velocità deve essere particolarmente ridotta nei tratti di scarsa visibilità come in prossimità di fabbricati od ostacoli, negli incroci, nelle biforcazioni, in caso di nebbia, di foschia, di scarsa visibilità o di affollamento, nelle strettoie e in presenza di principianti.

Scelta della direzione

Lo sciatore o lo snowboarder a monte che, grazie alla sua posizione dominante, ha la possibilità di scelta del percorso, deve tenere una direzione che eviti il pericolo di collisione con chi sta a a valle. In generale chi sta davanti ha sempre la precedenza: questo significa che chi sta dietro e sulla stessa direzione di marcia di altro sciatore o snowboarder, deve mantenere una distanza sufficiente in modo da consentire a chi lo precede di potersi muovere liberamente.

Sorpasso

Il sorpasso può essere effettuato tanto a monte che a valle, sulla destra o sulla sinistra, ma sempre a una distanza tale da consentire le evoluzioni dello sciatore o dello snowboarder sorpassato. Chi effettua un sorpasso, infatti, è responsabile della sua manovra, e deve effettuarla in modo da non causare difficoltà a chi sta superando. Inoltre è buona norma che lo sciatore o snowboarder non curvi mai sul bordo della pista, ma lasci sempre uno spazio sufficiente per agevolare il suo sorpasso.

Attraversamento e incrocio

Lo sciatore o snowboarder che si immette su una pista deve assicurarsi, guardando a monte e a valle, di poterlo fare senza pericolo per sé e per gli altri. Lo stesso comportamento deve essere tenuto dopo ogni sosta. È dimostrato, infatti, che entrare in pista o ripartire dopo essersi fermati è una situazione che causa spesso incidenti.

Sosta

Lo sciatore o snowboarder deve evitare di fermarsi, se non in caso di assoluta necessità, sulle piste soprattutto nei passaggi obbligati o senza visibilità. Se non si è su una pista decisamente molto larga, le soste vanno effettate sempre, ed esclusivamente, lungo uno dei due bordi pista. In caso di caduta, si deve sgomberare la pista, cercando di raggiungerne il bordo nel più breve tempo possibile.

Salita e discesa a piedi

Sciatore o snowboarder che risalgono una pista debbono procedere rigorosamente lungo i bordi della stessa. Questa regola va osservata anche da chi sta scendendo o salendo a piedi. Ricordatevi inoltre che, procedere in senso inverso alla direzione normale della discesa, presenta situazioni e ostacoli imprevedibili e impossibili da avvertire e valutare prontamente. Infine, le eventuali impronte profonde di chi risale a piedi lungo una pista sono molto pericolose per gli sciatori e snowboarder.

Rispetto della segnaletica

Sciatori e snowboarder sono tenuti al massimo rispetto della segnaletica e delle indicazioni esposte sulle piste da sci. I vari gradi di difficoltà delle piste sono indicati, in ordine decrescente, con i colori nero, rosso, blu e verde. Chiunque può liberamente scegliere la pista che preferisce in base al suo livello di preparazione. Sulle piste vi sono segnali di direzione e indicazioni di pericolo, rallentamento, passaggio stretto, chiusura, o altro, che devono essere scrupolosamente e rigorosamente rispettati.

In caso di incidente

Chiunque deve prestarsi per il soccorso in caso di incidente. Prestare assistenza è un dovere morale che impegna ogni sportivo. Anche se in pista non esiste obbligo legale, è necessario impegnarsi, secondo le capacità individuali, per prestare le prime cure, chiamare il pronto intervento, attivarsi per delimitare la zona dove c’è l’incidentato e per segnalare la presenza di uno o più infortunati a chi sta scendendo in pista.

Identificazione

Chiunque sia coinvolto in un incidente o ne sia testimone è tenuto a dare le proprie generalità. Il rapporto del servizio di pronto intervento e soccorso, assieme al supporto delle testimonianze e quello eventuale di fotografie e riprese video-filmate, può essere di grande aiuto per la determinazione delle eventuali responsabilità civili e penali.

Attrezzature e impianti

Gli sciatori o snowboarder devono dare la precedenza ai mezzi meccanici adibiti al servizio e alla manutenzione delle piste e degli impianti e devono consentire la loro agevole e rapida circolazione. I mezzi meccanici adibiti al servizio e alla manutenzione delle piste e degli impianti possono accedervi solo fuori dall’orario di apertura degli impianti, salvo i casi di necessità e urgenza e, comunque, con l’utilizzo di appositi congegni di segnaletica luminosa e acustica.

Scritto da:Newsroom

La newsroom di AXA Italia è una vera e propria startup interna gestita da collaboratori e da giornalisti professionisti.